Corso di Formazione per RSPP – Modulo C – Specializzazione relativa agli aspetti gestionali e relazionali

Durata corso

32 ore

Aggiornamento
Prezzo
Luogo del corso

Roma

Destinatari

Al corso sono ammessi tutti coloro che hanno già frequentato con profitto almeno il Modulo A del percorso formativo previsto dall’Accordo Stato Regioni del 7 luglio 2016; ovvero che sono esonerati dalla frequenza del Modulo A in quanto in possesso di uno dei titoli di studio di cui all’art. 32 del D.lgs. 81/08 ed S.M.I e dall’Accordo del 7 luglio 2016. Un titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria superiore è requisito minimo per accedere al corso.

Durata

Il corso ha una durata di 32 ore:

  • 24 ore di teoria
  • 8 ore per la verifica finale

Obiettivi

Assieme al Modulo A ed al Modulo B, il Modulo C completa la formazione per lo svolgimento delle funzioni di RSPP.

Il modulo C, di tipo specialistico, fornisce le competenze utili a svolgere questa funzione acquisendo conoscenze, nonché abilità relazionali e gestionali per:

  • progettare e gestire processi formativi rispetto al contesto lavorativo e alla valutazione dei rischi
  • organizzare e gestire processi formativi per la diffusione della cultura alla salute e sicurezza
  • pianificare, gestire e controllare le misure tecniche, organizzative e procedurali di sicurezza aziendali attraverso sistemi di gestione della sicurezza
  • adottare tecniche di comunicazione adeguate a favorire la partecipazione e la collaborazione dei vari soggetti del sistema

Obbligo di frequenza

I partecipanti devono frequentare tutte le sessioni previste, rispettando gli orari stabiliti. L’effettiva presenza al corso determina l’ammissione alla verifica finale; per cui è richiesta una frequenza pari al 90% del monte ore complessivo.

Requisiti per l’ottenimento degli attestati e crediti formativi

Il corso prevede una verifica finale mediante test scritto ed eventuale colloquio di approfondimento. Il superamento della verifica finale garantisce:

  • Rilascio dell’attestato di frequenza
  • Acquisizione di crediti formativi permanenti ai sensi dell’Accordo Stato Regioni del 7 luglio 2016

Aggiornamento

I RSPP e ASPP devono frequentare idonei corsi di aggiornamento quinquennale.  La decorrenza del quinquennio parte dalla data di conclusione del Modulo B comune e, per gli esonerati, dal conseguimento della laurea o dalla data di entrata in vigore del D.lgs. 81/08 (15/05/2008) e costituisce riferimento per tutti gli aggiornamenti quinquennali successivi.

Secondo l’Accordo Conferenza Stato Regioni n. 128 del 07/07/2016, il monte ore totale dei corsi di aggiornamento quinquennali è pari a:

  • 40 ore per gli RSPP di tutti i macrosettori
  • 20 ore per gli ASPP di tutti i macrosettori

Il monte ore complessivo di aggiornamento è preferibile che sia distribuito nel quinquennio.

L’aggiornamento può essere ottemperato anche partecipando a convegni o seminari, i cui contenuti siano coerenti con quanto previsto dall’Accordo del 7 luglio 2016, per un numero di ore che comunque non può superare il 50% del totale di ore di aggiornamento complessivo.

I corsi servono dunque a garantire la formazione obbligatoria prevista per i RSPP e ASPP, al fine di mantenere valida la nomina.

Nel caso in cui i RSPP/ASPP non siano in regola con i requisiti formativi, si viola l’art. 17, comma 1, lett. b) del D.lgs. 81/08 – secondo cui il datore di lavoro designa il RSPP interno o esterno all’azienda. La posizione scoperta è una violazione dell’obbligo di istituzione del Servizio. In base all’art. 17 comma 1, lettera b del D.lgs. 81/08 ed S.M.I, la sanzione per il datore di lavoro e il dirigente consiste nell’arresto da tre a sei mesi o nell’ammenda da 2.500 a 6.400 euro (art. 55, comma 1 lett. b D.lgs. 81/08 ed S.M.I).

This website uses cookies and asks your personal data to enhance your browsing experience.
Cookie Policy Privacy Policy